2a Brigata Garibaldi Paolo

2a Brigata Garibaldi Paolo

Primavera 1944- Primavera 1945

DOCUMENTI
BIBLIOGRAFIA
La Resistenza a Bologna. Documenti e testimonianze vol. 3
Bergonzini L.
1970 Bologna ISB

A questa formazione fu assegnato il nome di battaglia di Giovanni Martini "Paolo", il vice comandante della 7a brigata GAP Gianni Garibaldi, ucciso dai fascisti il 15 dicembre 1944.
Fu costituita nella primavera 1944, quando furono raggruppati numerosi nuclei armati che operavano nei comuni agricoli a nord di Bologna, alcuni dei quali in attività sin dal settembre 1943.
La brigata operò a Castel Maggiore, Bentivoglio, Argelato, San Giorgio di Piano, Baricella, Malalbergo, San Pietro in Casale, Minerbio e Granarolo Emilia. Faceva parte della Divisione Bologna pianura "Mario".
Primo comandante fu Beltrando Pancaldi "Ran", con Walter Parenti "Biondo" vice ed Elio Magri "Pick" commissario politico.
Nel marzo 1945, quando fu sdoppiata e nacque la 4a Venturoli Garibaldi, comandante divenne Parenti, vice Marcello Zanetti "Marco", commissario politico Luigi Zucchini "Professour" e vice commissario Vincenzo Galetti "Nino e Aurelio".
Era organizzata su quattro battaglioni dedicati a caduti: Ruffillo Tolomelli "Filo", Attilio Gadani e Renato Tampellini.
Pochi giorni prima della liberazione al 2° battaglione fu dato - direttamente dal comando della brigata - il nome di Lucarelli. Non si conosce l'identità di questo partigiano, che non figura negli elenchi della brigata.
La brigata - inquadrata nella divisione Bologna pianura “Mario” - ebbe 69 caduti e 49 feriti. 1.016 i partigiani riconosciuti e 286 i patrioti. Numerosi i benemeriti.
[Nazario Sauro Onofri]

Eventi

Vedi anche

Persone

1472 biografie:

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z 0-9 TUTTI