4a Brigata Garibaldi Venturoli

4a Brigata Garibaldi Venturoli

Marzo-25 Aprile 1945

Scheda

Questa formazione - che porta il nome di Remigio Venturoli "Renato", ucciso dai fascisti l'1 aprile 1944 - fu costituita nel marzo 1945, dopo lo sdoppiamento della 2a brigata Paolo Garibaldi.
Operò nei comuni di Malalbergo, Baricella, Minerbio, Budrio, Granarolo Emilia, Castenaso, Ozzano Emilia e Bentivoglio. Fece parte della divisione Bologna pianura "Mario".
Il comandante era Enrico Mezzetti "Fulmine" ed Elio Cicchetti "Fantomas" il vice. Elio Magri "Pick" commissario politico e Mario Mazzacurati vice.
Era organizzata su sei battaglioni, tre dei quali intestati ai caduti Dino Gotti, Elio Pasquali, Oriente Chiarini "Slip". Gli altri erano intestati a un non meglio identificato Andreoli, a Cirillo e l'ultimo era chiamato SAP.
La brigata ebbe 169 caduti, 58 dei quali persero la vita nei combattimenti dei giorni della liberazione, e 49 feriti. I partigiani riconosciuti furono 1.105 e 345 i patrioti. Numerosi i benemeriti.
[Nazario Sauro Onofri]

Leggi tutto

Eventi

Vedi anche

Persone

1813 biografie:

A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z 0-9 TUTTI
Documenti
Bibliografia
"Fulmine", 4a Brigata "Venturoli"
Mezzetti E.
1947 Bologna SPER
Castenaso dal Risorgimento alla Resistenza
- -
1984 Castenaso
Castenaso, un contributo per la conquista della libertà e della democrazia
Benetti A., Broccoli L., Ognibene G.
1975 Bologna Edizioni APE
Il battaglione partigiano "Dino Gotti"
Felicani G. "Dick"
2002 Bologna Edizioni Aspasia
L’antifascismo e la Resistenza a Baricella
Volta C.
1973 Baricella
La Resistenza a Bologna. Documenti e testimonianze vol. 3
Bergonzini L.
1970 Bologna ISB